lunedì 10 giugno 2013

Come diventare felici

Che cosa serve per essere felici? Che cos’è la felicità? L’articolo risponde a queste e ad altre domande…

“La felicità non è condizionabile: non occorre nulla per essere felici. Occorre solo essere vivi” Osho

A chiunque interessi l’argomento felicità, non può fare a meno di venire a conoscenza del biologo Matthieu Ricard. Circa 40 anni fa, si buttò tutto alle spalle, il suo destino già tracciato da scienziato presso l’Istituto Paster di Parigi, per diventare un monaco buddista in Nepal.


Oggi è portavoce del Dalai Lama e viene definito uno “scienziato della felicità”. Seconodo l’università del Wisconsin, che tiene monitorata la sua mente con sensori che misurano le reazioni del cervello a stress, rabbia, depressione e anche a soddisfazione, gioia, stabilità interiore, è lui l’uomo più felice del pianeta.

In una intervista pubblicata su corriere.it gli venne chiesto quali fossero i risultati di questo suo benessere e lui rispose che i maggiori studiosi del mondo con i quali collabora sono arrivati alla certezza che la mente sia modificabiile.

Se la si nutre con i pensieri che si vuole con pensieri che fanno sentire felici, quelli che non si vuole i pensieri che fanno stare male, se ne andranno. E questo da effetti fisici e non solo psicologici. Sembrerebbe poi che l’emisfero sinistro del cervello sia legato alle emozioni positive e che questo si potenzi quando le proviamo.

Per chi è amante del calcio come me, forse saprà aiutarmi nel ricordare quale allenatore del passato una volta spiegò la sua filosofia di gioco. Una filosofia semplice e allo stesso tempo pratica ed efficace. Più o meno diceva: “Se la partita dura 90’ minuti e una squadra tiene il possesso di palla per la stragrande maggioranza del tempo, allora si può vincere.” Forse era Niels Liedholm.

Comunque, se vogliamo, questa semplice filosofia di gioco, può essere altrettanto efficace con la nostra mente verso il sentirsi felice secondo le ricerche effettuate su Matthieu Ricard.

Anche le giornate hanno un limite temporale, di 24 ore. Se da queste ne togliamo almeno 6 per il sonno, ne rimangono 18 dove dobbiamo distaccarci e ci dobbiamo allontanare dai ogni pensiero che ci fa stare male e prendere familiarità con quei pensieri che ci fanno provare sentimenti piacevoli e positivi.

Più lo facciamo e più questi sentimenti positivi occuperanno spazio dentro di noi, fino a non lasciarne più per altro. Fare questo non è facile, ci vuole addestramento, ci vuole allenamento e come dice Matthieu Ricard: “Facciamo tanto fitness per il corpo, perché non fare anche allenamento per la felicità?”

                                    Diventa Felice in 5 Mosse!


                                         Cos’è la felicità?


Alla domanda diretta fatta a Ricard su che cosa fosse la felicità, lui rispose prontamente: “Non è una successione ininterrotta di piaceri. Non si può far dipendere la felicità da fattori esterni che si consumano e la rendono vulnerabile. La felicità autentica è uno stato mentale che rende capaci di gestire gli stati emozionali di gioia e di dolore allo stesso modo. Come il fondo del mare che resta uguale anche se la superficie si increspa.

Mantenere stabili gli alti e bassi della vita di sicuro non è cosa facile, specialmente per chi non vive in un monastero, ma nella vita di tutti i giorni qui in Occidente.

Però secondo studi universitari, la felicità è qualcosa che dipende dal nostro stato interiore e che nessuna situazione esterna può limitare. La mente traduce la realtà. Uno stato di equilibrio interno, fa sì che nessuna cosa che succeda vada ad intaccarlo.

Naturalmente nessuno prega perché gli accadano delle difficoltà o gli succeda di soffrire. Però un concetto molto interessante è quello che rivela che non siamo responsabili del dolore, ma siamo responsabili dell’infelicità, che è il nostro modo di reagire alle difficoltà.

La felicità non è un patrimonio per l’individuo, di cui prendersi la parte più grande prima che lo facciano altri. Ma la felicità è una condizione interiore di benessere che viaggia sempre assieme a noi e sta a noi viverla.

Matthieu Ricard ha trovato il suo senso della vita nel monastero buddista  dove è riuscito ad esprimere realmente se stesso e questo l’ha fatto divenire l’uomo più felice del mondo.

Ognuno di noi ha questa ricerca da fare, esprimere realmente se stesso, lontano da condizionamenti esterni o da quello che gli altri vogliono per noi. Forse non diventarai un monaco tibetano buddista, ma sono certo che coltivando un atteggiamento mentale felice puoi trovare il tuo senso della vita e vivere felicemente.

                             La nostra paura più profonda
                               non è di essere inadeguati,
                             la nostra paura più profonda
                        è di essere potenti oltre ogni limite.
        E’ la nostra luce, non la nostra ombra a spaventarci di più.
                                       Ci domandiamo:
          “Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso?”
                             In realtà chi sei tu per non esserlo?
                                         Siamo figli di Dio.
                   Il nostro giocare in piccolo, non serve al mondo.
                 Non c’è nulla di illuminato nello sminuire se stessi
               cosicché gli altri non si sentano insicuri intorno a noi.
              Siamo tutti nati per risplendere come fanno i bambini.
                  Siamo nati per rendere manifesta la gloria di Dio
                                        che è dentro di noi.
                    Non solo in alcuni di noi, ma è in ognuno di noi.
               E quando permettiamo alla nostra luce di risplendere, 
       inconsapevolmente diamo agli altri la possibilità di fare lo stesso.
                         E quando ci liberiamo dalle nostre paure,
                 la nostra presenza automaticamente libera gli altri.
                                      (Marianne Williamson)


E tu cosa ne pensi al riguardo? Puoi lasciarmi un tuo commento…

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...